fbpx

L’acqua

L’acqua è il più abbondante elemento in forma liquida sulla terra e all’interno nel nostro corpo.
Il 70% del globo è costituito da acqua e il 70% del nostro corpo è formato da acqua!
In questo articoletto analizzerò più da vicino le sue caratteristiche, la sua importanza per l’esistenza stessa della vita e la sua presenza divinizzata nella cultura indiana e non solo.

La prima particolarità dell’acqua sta proprio nella sua formula chimica, il famoso H2O, che la rende l’unico elemento presente in maniera naturale nei tra stadi della materia: liquido, solido e gassoso.
Ti basti pensare al mare, ai ghiacciai e all’umidità presente nell’aria che stai respirando proprio in questo momento. Interessante è anche la nostra interazione con questi tre stadi e il loro effetto sul nostro corpo.
Prova ad immaginarti durante una rigenerante doccia con l’acqua nel suo stato liquido, durante un rilassante bagno-turco con il vapore acqueo e mentre ti trovi sotto una pesante grandinata estiva con l’acqua nel suo stato solido: una bella differenza!

L’acqua mi affascina per diversi motivi, ma la fascinazione diventa vero amore quando penso alla ciclicità dell’acqua.
Essa viene continuamente usata da tutti, ma non si consuma mai: il suo ciclo è infinito!
E durante tutte le fasi del suo ciclo essa è indispensabile per questa o quell’altra funzione vitale del pianeta terra e delle varie specie animali e vegetali che lo abitano. Prova solo a pensare an un temporale estivo che è rinfrescante per tutte le creature, nutriente per le piante e al tempo stesso va a riempire i fiumi che daranno da bere a uomini e animali! Poi interverrà il sole che con i suoi caldi raggi la farà evaporare, si trasformerà in nuvole piene di pioggia e il ciclo si ripeterà.
Una fantastica metafora della ciclicità dell’esistenza umana che si ripete proprio sotto i nostri occhi!

Come sappiamo l’acqua è un elemento assolutamente indispensabile alla sopravvivenza del nostro corpo.
Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che difficilmente si potrà sopravvivere più di 30 giorni senza mangiare, ma questi giorni si riducono ad un massimo di 3 se veniamo privati del bere.
Al contrario, se si beve regolarmente si potrebbe arrivare a sopravvivere anche 70 giorni senza cibo!
Questi certamente sono gli estremi, ma è altrettanto vero che il nostro corpo entra in stress ed inizia a mal-funzionare anche con una disidratazione minima.
Certo gli effetti non saranno mortali, ma l’organismo e in particolare i nostri muscoli stanno bene quando sono ben idratati.
I nutrizionisti consigliano di bere circa 2 litri di acqua al giorno e di aggiungere qualche bicchiere in più se si pratica attività sportiva o in situazioni di temperatura atmosferica elevata.

Madre Ganga (Ganga ma),
così gli amici indiani chiamano il fiume che noi conosciamo come Gange.
E’ sicuramente il fiume sacro indiano più famoso, ma non è affatto l’unico. Altri due fiumi importanti sono lo Yamuna e il Saraswati.
Si racconta che le sue acque abbiano il dono di lavare i peccati e liberare dal Vikarma (quello che noi in occidente chiamiamo karma-negativo). Il rituale prevede di immergersi completamente per tre volte nel fiume, poi raccogliere l’acqua con le mani, alzarla verso il cielo e lasciarla cadere di nuovo nel fiume. Nel 2020 mi sento di consigliare di svolgere tale operazione solo nei primissimi chilometri Himalayani del corso del fiume, dove l’acqua conserva ancora una trasparenza meravigliosa! 
Da occidentali conosciamo bene l’importanza dell’acqua nella religione cattolica durante il rituale del battesimo.

“Come acqua mi adatto, come acqua fluisco” 
Un paio di anni fa, feci stampare questa frase sulle borracce che realizzai insieme al noto designer e caro amico, Luca Pizzolato.
Un’altra meraviglia dell’acqua è il fatto che, nella sua forma liquida, non possa assolutamente essere compressa. Inoltre è in grado di adattarsi a qualunque superficie ed essere contenuta in recipienti di qualunque forma senza che questo la porti a modificare la sua natura.
Rendere il proprio atteggiamento simile a quello dell’acqua aiuta a fluire armonicamente lungo il corso dell’esistenza, adattandosi quando non si può fare altrimenti e re-iniziando a fluire non appena si ha l’energia necessaria per farlo.

Trattando il tema dell’acqua non posso non fare un accenno agli studi dello scienziato giapponese Masaru Emoto.
Emoto è noto per i suoi esperimenti sulla “memoria dell’acqua”: teoria secondo la quale sussisterebbe una relazione tra energia (umana in questo caso) e vari stati dell’acqua considerata a una temperatura convenzionale di -4 °C.
Egli ha documentato con fotografie il fatto che i cristalli assumano una forma armonica o disordinata, in conseguenza dell’energia cui vengono esposti; sia essa sotto forma di suono/vibrazione (voce e musica) o pensiero (energia generata dal pensiero).
Anche per questo, per favorire il benessere e per inviare buona energia, nel linguaggio moderno e nell’antica saggezza popolare troviamo l’espressione bene-dire. Per le stesse ragioni in tutto il mondo prima di assumere in compagnia sostanze liquide si compie un bel brindisi propiziatore.
Io ti consiglio di farlo anche da solo e anche con l’acqua!

In ultimo, ma classicamente non per importanza, mi piace parlare dell’acqua del mare.
Il mare con le sue onde, il suo fluire, defluire e fluire nuovamente è una preziosa fonte di prana (energia): pensa per un attimo a come ti senti quando lo osservi!
Inoltre il sale è un purificatore naturale, utilissimo per alleviare infiammazioni muscolo-scheletriche, ridurre lo stress, eliminare le tossine dal corpo, migliorare l’efficienza del sistema respiratorio e rafforzare il sistema immunitario.
Una valida alternativa ad una gitarella ai tropici può essere un bagno tiepido con aggiunta di sale nella tua vasca di casa o dei lavaggi con acqua e sale da una bacinella.
La medicina ayurvedica consiglia una doccia fresca prima di andare a dormire per migliorare la qualità del sonno, provare per credere!

Fuori e dentro, il viaggio continua
namaste

Share this:

2 risposte

  1. Sweet blog! I found it while searching on Yahoo News.
    Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo News?
    I’ve been trying for a while but I never seem to
    get there! Many thanks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Help me
No Category
Rosa Arena

La relazione d’aiuto

Rogers nel 1951 ha definito la relazione d’aiuto come una relazione in cui almeno uno dei due protagonisti ha lo scopo di promuovere nell’altro la

[ + ]

Contattami

Julia psicologa

Contattaci

Mondo olistico - equilibio e benessere