fbpx
bach-flower-remedy

Quale floreale è giusto per me?

I fiori sono un’ottima opzione nel tuo processo di sviluppo personale, questo può essere l’inizio di un processo molto ricco di conoscenza di sé e per ottenere un buon risultato dipenderà essenzialmente da una scelta precisa che tocca il cuore delle questioni su cui devi lavorare su di te.

Puoi andare in farmacia per acquistarne uno pronto, puoi usare un floreale di emergenza come RESCUE, ma un floreale personalizzato è l’ideale.Qual’è la differenza tra scegliere da me o avere l’aiuto di un professionista? Quando dovrei cercare un terapista dei fiori?

Quando soffriamo o attraversiamo un momento delicato, spesso è difficile trovare chiarezza nella scelta dei fiori giusti. Dovrai cercare e riconoscere i tuoi problemi e dovrai anche esplorare l’universo dei fiori. Inoltre, può essere più doloroso e confuso gestire i contenuti interni senza supporto terapeutico, quindi si corre il rischio di non ottenere tutti i benefici che una scelta appropriata fornirebbe.

Le essenze floreali consigliate per una persona che ha un sintomo (ansia, ad esempio) possono essere completamente diverse dalle essenze indicate per un’altra persona che ha lo stesso sintomo, perché ogni persona è unica, ha una storia di vita, un modo di essere .

Se scegli i fiori da solo, tieni una cosa in mente: che non trattano difficoltà o sintomi (ad esempio ansia, insonnia, paura, agitazione, mancanza di energia, ecc.). I rimedi sono scelti per trattare la persona e non per il tuo problema o sintomo. Quindi NON dovresti scegliere i fiori in base al solo sintomo, devi capirne le cause.

In Terapia, prendiamo in considerazione la persona nel suo insieme, come il contesto, il ritmo interno, i dolori, i loro obiettivi … e solo allora scegliamo quelli floreali. In questo modo i risultati appaiono in modo più chiaro e duraturo.

Quando senti che vuoi che qualcuno sia in grado di aiutarti a vedere il tuo viaggio in modo obiettivo, a offrire supporto nel processo e a testimoniare i tuoi progressi, cerca il supporto di un terapeuta. A volte siamo molto duri con noi stessi, molte volte, perdiamo la prospettiva, non vediamo l’essenziale perché siamo troppo coinvolti nel problema. Ecco perché è così bello poter chiedere e ricevere un altro sguardo. Inoltre, un terapeuta floreale si dedica alla ricerca di fiori, sistemi, corsi e miglioramento delle conoscenze.

Commenta qui su quale sensazione vuoi lavorare, che ti scrivo il fiore correlato a quella sensazione.

Un abbraccio, Dani

Share this:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Help me
No Category
Rosa Arena

La relazione d’aiuto

Rogers nel 1951 ha definito la relazione d’aiuto come una relazione in cui almeno uno dei due protagonisti ha lo scopo di promuovere nell’altro la

[ + ]

Contattami

Julia psicologa

Contattaci

Mondo olistico - equilibio e benessere