fbpx

Swami Sri Yukteswar e il momento presente

La collera nasce solo dai desideri disattesi.
Io nulla attendo dagli altri, perciò le loro azioni
non possono essere in contrasto con le mie.’
Swami Sri Yukteswar

Pare essere sempre più evidente che ci troviamo ad affrontare un periodo di transizione e di cambiamento.
Molte persone ritengono che stiamo lentamente uscendo dall’oscurità del passato e stiamo vivendo l’epoca dell’energia. Questa teoria è spiegata molto bene nei testi vedici ed è nota come: la teoria degli Yuga.
Esistono due diversi modi di interpretarla: il primo è la versione ‘moderna’ indiana e il secondo è la versione tramandataci da Swami Sri Yukteswar, frutto di calcoli matematici precisi e che sta ottenendo sempre più
conferme dagli studi matematico-astrologici contemporanei.

Sri Yukteswar è nato nel 1855 e ha lasciato il corpo fisico nel 1936, senza mai spostarsi dall’India.
È stato allievo di Lahiri Mahasaya ed è stato il maestro di Paramhansa Yogananda.
E proprio grazie a Yogananda abbiamo numerose informazioni su Sri Yukteswar, infatti ne fornisce ampie descrizioni e citazioni nel suo ben noto libro: ‘Autobiografia di uno Yogi’.

Yukteswar, nel 1894 incontrò il Mahavatar Babaji che lo esortò a scrivere un libro che noi oggi conosciamo con il titolo: ‘La scienza sacra’. Inoltre Babaji gli anticipò che un giorno gli avrebbe inviato un discepolo al
quale avrebbe dovuto affidare la missione di diffondere la scienza dello Yoga in Occidente. Il riferimento è naturalmente proprio a Paramhansa Yogananda. Fu inoltre Babaji a conferirgli il titolo di Swami.

Ma veniamo ora alla teoria degli Yuga o Ere.
Secondo la tradizione vedica esistono quattro cicli che si ripetono in modo ascendente e discendente all’infinito. Essi sono:

  • Kali Yuga: epoca di ignoranza e sofferenza, con una durata di 1200 anni.
  • Dwapara Yuga: epoca di energia, con una durata di 2400 anni.
  • Treta Yuga: epoca mentale, con una durata di 3600 anni.
  • Satya Yuga: epoca spirituale o della Verità, con una durata di 4800 anni.

    Sri Yukteswar sostiene che noi ci siamo appena lasciati alle spalle il Kali Yuga e che siamo entrati nel
    Dwapara Yuga. Ci dice inoltre che esistono dei sandhi, cioè dei periodi di transizione tra uno Yuga e l’altro e che il cambiamento non è mai immediato, ma richiede appunto del tempo. I sandhi hanno una durata
    variabile tra i 100 e i 400 anni, a seconda dello Yuga.
    (Invece secondo l’altra teoria ci troviamo nel pieno di Kali Yuga, ma io personalmente mi affido ai calcoli fatti da Swami Yukteswar).

    Egli spiegò inoltre che il sistema solare compie di fatto due moti di rivoluzione: uno intorno alla galassia e l’altro attorno ad una stella compagna.
    Il primo moto è stato recentemente scoperto e quindi confermato dagli astronomi moderni, mentre ancora si tenta di capire dove si trovi e se esista veramente una stella compagna del Sole.
    Aggiungo che secondo le più recenti scoperte scientifiche circa l’80% delle stelle fa parte di un sistema binario: cioè ha una stella compagna. E con questa certezza non sarebbe tanto difficile ipotizzare che anche
    il Sole abbia un compagno. Altri studiosi ipotizzano che più che di una stella compagna si tratti di un pianeta: il pianeta X o il famoso Niburu.

Sri Yukteswar profetizzò che il ventesimo secolo sarebbe stato un periodo di grandi scoperte per l’umanità, durante il quale avremmo capito ciò che i testi vedici sostenevano da almeno 4000 anni, cioè che il Tutto si
mantiene, poggia ed è pervaso da una cosa sola: l’energia.
E lo affermò circa 10 anni prima che Albert Einstein presentasse al mondo la sua famosa formula E=mc 2 , che di fatto esprimeva esattamente lo stesso concetto.
Sri Yukteswar riteneva che tali scoperte sarebbero state il risultato dell’influsso delle energie positive del Dwapara Yuga, iniziata secondo i suoi calcoli proprio nel 1900.
Una piccola nota sulle date è doverosa: la suddivisione degli yuga non può essere precisa all’anno, perché la stessa datazione non è precisa né univoca in tutto il Mondo. Né lo è stata nei secoli addietro.
Ad esempio, ormai gli studiosi della materia, incrociando le informazioni della Bibbia e di altre fonti storiche, sono concordi sul fatto che Gesù, sul quale si basa la datazione moderna, sia in realtà nato tra il 6 e il 7 avanti Cristo…

Dando per buoni i calcoli di Swami Sri Yukteswar ci siamo lasciati alle spalle il periodo buio di Kali Yuga e anche il periodo di transizione tra un’Era ed un’altra.
Siamo nell’epoca ‘dell’energia e dell’esplorazione dello Spazio’.
Gli asura-abbaialuna non sono stati sconfitti e non si danno ancora per vinti, ma proprio le scoperte in ambito tecnologico-scientifico possono aiutare l’umanità a fare gruppo e a perseguire un risveglio
energetico-spirituale collettivo.
Il periodo non sembra favorevole, ma mai come oggi abbiamo i mezzi, le conoscenze e le opportunità per informarci, scegliere, ragionare e accompagnarci solo con persone affini e di atteggiamento positivo e amorevole.
Usiamo l’internet a nostro vantaggio: sfruttiamo la rete per fare rete!

Fuori e dentro, il viaggio continua
namaste

Share this:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Help me
No Category
Rosa Arena

La relazione d’aiuto

Rogers nel 1951 ha definito la relazione d’aiuto come una relazione in cui almeno uno dei due protagonisti ha lo scopo di promuovere nell’altro la

[ + ]

Contattami

Julia psicologa

Contattaci

Mondo olistico - equilibio e benessere