fbpx
fiore di bach

Terapia floreale, l’energia dei fiori nella nostra vita.

Come ti senti quando entri in un giardino pieno di fiori?

Chiudi gli occhi e immagina… L’armonia nel colore, la vita, il profumo … Quanta energia, quanto amore non è vero?

E questo è tutto ciò che la floriterapia ti porta e, studiando le floriterapie, sono in grado di vedere i fiori in ognuno di noi, di vedere i fiori che possono aiutarci in ogni momento che passiamo e di aiutarci a lavorare su schemi positivi che vogliamo acquisire.

I fiori possono aiutarti ad aumentare l’autostima, nell’indecisione, nella depressione, nei problemi familiari, nel trauma e tante altri…

La tecnica è stata sviluppata da Edward Bach e per questo motivo, le essenze sono conosciute come “Fiori di Bach”. Per lui, la personalità della persona dovrebbe essere trattata, non la malattia. La malattia sarebbe il risultato del conflitto dell’anima (la nostra vera essenza) e personalità (ciò che siamo, nella nostra vita quotidiana).

Ha detto: “La sofferenza è il messaggero di una lezione, l’anima invia la malattia per correggerci e rimetterci in cammino. Il male non è altro che buono fuori posto”.

Oggi ci sono già molti fiori, mi piacciono molto il Fioraie della California, il Fioraie di Sant German, il Fioraie de Minas.

I fiori agiscono sul corpo sottile, agiscono per risonanza, lavorano sul piano emotivo e mentale, aiutandoci a prendere coscienza dei modelli interni e delle posture indesiderate, in modo da poter tornare allo stato di equilibrio e armonia.

I floreale possono essere combinati con altri tipi di trattamenti, in quanto non ci sono controindicazioni o effetti collaterali.

C’è una canzone che dice … “Resta sempre, un po ‘di profumo, nelle mani che offrono le rose, nelle mani che sanno essere generose…

Che ne dici di sperimentare quell’energia floreale nella tua vita?
Un abbraccio

Share this:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Help me
No Category
Rosa Arena

La relazione d’aiuto

Rogers nel 1951 ha definito la relazione d’aiuto come una relazione in cui almeno uno dei due protagonisti ha lo scopo di promuovere nell’altro la

[ + ]

Contattami

Julia psicologa

Contattaci

Mondo olistico - equilibio e benessere